Recensione: Thor 187

Arriva Loki!
di Flavio Grazioso

THOR 187
Autori: Jason Aaron e Al Ewing (testi), Esad Ribic e Lee Garbett (disegni)
Formato: 48 pagine, colore, spillato, 17x26, 2,90 €
Editore: Panini Comics

Dopo il finale amaro di “Il Dannato” con un Malekith sconfitto, ma vincitore e di nuovo seduto sul trono di Svartálfaheimr, Thor finalmente torna a essere protagonista di storie amdientate sulla Terra, o come direbbe lui “Midgard”. In “Gli Ultimi Giorni di Midgard” è proprio la Terra la protagonista, minacciata dall’uomo e sul punto di morire. L’antagonista principale della trama è la Roxxon Energy Corporation, vecchia conoscenza del mondo Marvel quando si parla di multinazionali che spadroneggiano e avvelenano la Terra per profitto. A spalleggiare il nostro Dio del Tuono troviamo Rosaline Solomon, agente dello S.H.I.E.L.D. specializzata nella protezione dell’ambiente, che di recente ha trovato la “attenzioni” del Tonante, probabilmente stimolato dal trovare una persona che ha a cuore le sorti e il benessere della Terra tanto quanto lui.
Alle matite ritorna il grande Esad Ribic, già illustratore del ciclo “Il Macellatore di Dei”.

Fa il suo esordio la testata Loki, agente di Asgard, dove vediamo un redento Loki, che agli ordini della Madre di Tutto di Asgardia, affronta missioni in solitaria per cancellare secoli di misfatti e inganni. Questa testata va a prendere il posto di Young Avengers che non ha brillato per spessore e trama.
Share on Google Plus

About Redazione ComicsViews

0 commenti:

Posta un commento