Recensione: Max & Carmelo - Il Tesoro di San Girolamo 1

Un miracolo o un tesoro. Il tesoro di San Girolamo!
di Maria Chiara Arconte

MAX & CARMELO - IL TESORO DI SAN GIROLAMO 1
Autori: Daniele D'Aquino (testi), Alessandro Scoccia e Tiziana Trimboli (disegni e colori)
Formato: 28 pagine, colore, spillato, 15x21, 4,90 €
Editore: Eremon Edizioni

"Molti anni fa, il nostro paese era sconvolto dalle scorrerie di un brigante, che seminò il terrore in tutta la zona... San Girolamo riuscì nel miracolo di far ravvedere il fuorilegge. Il brigante lasciò tutto il suo bottino al santo, che con parte di quei soldi costruì l’orfanotrofio, nascondendo la restante parte nei sotterranei dell’edificio, pregando affinché fosse ritrovato dai bisognosi e puri di cuore".

Max e Carmelo, i due protagonisti, scagnozzi di un boss della mala in pensione, dovranno impegnarsi a salvare un orfanotrofio da un imprenditore senza scrupoli  che lo vuole acquisire. I due antieroi, si completano a vicenda: Max è un tipo strambo, amante delle armi e delle auto; Carmelo è il tonto della situazione, ma con una forza bruta e una fissa per il cibo. La loro impresa non sarà facile perché per riscattare l'orfanotrofio serviranno molti soldi o un miracolo da parte di San Girolamo... Non possiamo rivelarvi di più della trama, ma vi garantiamo che sono molti gli ingredienti che vi coinvolgeranno nella lettura: amicizia, amore, intrighi ed una buona dose di ironia.

Leggere questo fumetto, scritto da Daniele D'Aquino, ci ha fatto tornare un po’ bambini: i personaggi e la storia hanno richiamato alla mente non solo il Robin Hood della Disney, ma anche le avventure di Richard Scarry, di Fievel conquista il West o di Blacksad.

I disegni di Alessandro Scoccia e Tiziana Trimboli sono molto puliti e curati, sia nella caratterizzazione dei personaggi, dai volti molto dettagliati, che nella realizzazione delle ambientazioni.

Questa è solo la prima parte e dovremo aspettare settembre per avere la seconda, ma le premesse sono ottime e l'albo non deluderà le aspettative di chi cerca un fumetto italiano un po’ fuori dal coro.
Share on Google Plus

About Maria Chiara Arconte

0 commenti:

Posta un commento