Recensione: World War Hulk Special 1

Hulk spacca gli Illuminati
di Davide Paolino

WORLD WAR HULK SPECIAL 1
Autori: Paul Jenkins e Daniel Way (testi), Ramon Bachs e Javier Saltares (disegni)
Formato: 96 pagine, colore, spillato, 17x26, 3,80 €
Editore: Panini Comics

Hulk sta arrivando sulla Terra per distruggere tutti quelli che sono contro di lui. Tutti i supereroi s’intende. Anche se ce l’ha un po’ con tutti i terresti ma, insieme ai suoi fratelli di guerra, è qui solo per gli Illuminati. Non vuol rovinare la vita alle persone comuni. Ma come vivono queste persone? Hanno paura dell’avvento del Golia Verde? E come si sta preparando New York alla più grande evacuazione mai esistita? Ci documentano tutto Ben Urich e Sally Floyd che con il loro nuovo giornale entrano nel cuore della città e ne riportano uno spaccato sociale che conoscevamo ma non fino in fondo. Un’inchiesta ben strutturata che vede quasi come unica protagonista la collega del vecchio redattore del Daily Bugle, che è anche la fidanzata di Danny Grenville, il detective che con Korg indaga sulla morte di Arch (e qui possiamo anche assistere al loro primo incontro). Da notare come il detective sembri un ragazzo poco più che ventenne in quest’albo mentre nella testata principale sembra quasi sulla quarantina. Discrepanze nel lavoro dei disegnatori?

Un albo eccezionale, che amplia quello visto finora nell’evento Marvel del 2008, e con molte più pagine ci fa entrare dentro l’azione, nel cuore della vicenda ma lontano da Hulk, da Iron-Man e gli altri supereroi, ci fa conoscere la gente comune, quella che più soffre in eventi di questo tipo, e d’altronde, dopo aver già sopportato una Guerra Civile, tutto questo non ci voleva proprio.

Conclude l’albo: lo scontro tra Ghost Rider e Hulk. Una doppia storia senza infamia e senza lode che intende soprattutto sottolineare come non ci sia quasi nulla da fare contro il Gigante Verde. Appuntamento a metà agosto con lo speciale, ovvero la ricostruzione dopo la conclusione della Guerra Mondiale.
Share on Google Plus

About Redazione ComicsViews

0 commenti:

Posta un commento