Recensione: Green Lantern 25

Hal e Sinestro, la guerra è finita
di Umberto Rossolini

GREEN LANTERN 25
Autori: Geoff Johns (testi), Ivan Reis, Ethan Van Sciver e Oclair Albert (disegni)
Formato: 64 pagine, colore, spillato, 17x26, 4,99 $
Editore: DC Comics

La guerra finisce. Dopo numerosi fronti di battaglia e numerosi morti, Hal e le rimanenti Lanterne sconfiggono Sinestro, mentre la furia distruttiva dell'Anti-Monitor è placata grazie all'aiuto degli eroi della Terra e dei Guardiani di Oa. Tuttavia, la vittoria porterà con sé delle conseguenze. L'intento di Sinestro di generare paura fra i Guardiani sembra essersi realizzato: questi hanno infatti riscritto il libro di Oa pur di fermare i malvagi possessori degli anelli gialli, acconsentendo all’uso di forza letale contro di loro in battaglia.

Ma in particolar modo questo numero mostra ancora come la stella di Hal brilli più che mai nella costellazione delle Lanterne. Chi se non lui avrebbe potuto sconfiggere la malvagità di Sinestro? Aiutato questa volta anche dalla fiducia riposta in lui dalla sua famiglia e dall'intera Coast City, Hal combatte Sinestro a mani nude fra i grattacieli della propria città, dopo essersi liberato dall'ombra di Parallax, dall'ossessiva tristezza generata dall'impossibilità di conoscere l'ultime parole del padre e dalla paura di poter perdere i propri cari. Niente più paura, niente più Sinestro Corps, fine della saga.

I disegni mostrano ancora un Reis fenomenale. Il disegnatore che ci ha accompagnato per molte delle parti che compongono questo crossover anche nel finale non delude: con tavole eccezionali e numerose splash page, chiude nel miglior modo possibile un evento brillante e ricco d'azione in ogni singola pagina. Convincono anche le pagine a opera di Van Sciver, come sempre.

Giudizio più che positivo quindi, vedremo come verranno gestite le conseguenze della guerra.
Share on Google Plus

About Redazione ComicsViews

0 commenti:

Posta un commento