Recensione: Dr. Morgue 1

Un ottimo inizio per il dottore
di Matteo Spadini

DR. MORGUE 1
Autori: Rita Porretto e Silvia Mericone (testi), Francesco Bonanno (disegni), Marco Morandi e Maria Cancellieri (copertina)
Formato: 96 pagine, b/n, brossurato, 21x16, 2,70 €
Editore: Star Comics

Il dr. Morgue, all'anagrafe Yoric Malatesta, è un coroner che vive e lavora nella città di Montreal. E' una persona particolare, poco amichevole e con qualche problema a socializzare, ma probabilmente è uno dei migliori in ciò che fa. In effetti è un ritornello che abbiamo sentito spesso. Il famoso dr. House non è stato di certo il primo antieroe sulla faccia della terra, e il signor Malatesta non sarà di certo l'ultimo. La ricetta dell'antieroe però non basta a garantire un'ottima riuscita del prodotto. E qui entra in ballo il duo Porretto-Mericone; dialoghi tesi, divertenti, abili e immediati. E' un primo numero che scotta, questo. Da prendere con le pinze. Perché il dr. Morgue sembra davvero un signor personaggio. Rude nei modi, scontroso e bizzarro con i suoi colleghi, ha un lato investigativo che in circostanze ci ha ricordato il moderno Holmes di Gatiss e Moffat. E "La Morte Perfetta" è un ottimo primo numero, che coinvolge il lettore dalla prima all'ultima pagina. Ci fa scoprire pian piano (ma non comprendere del tutto) gli eventi che hanno reso Yoric ciò che è oggi, mentre davanti ai nostri occhi scorre una trama avvincente e priva di punti deboli. Fra nodi scorsoi, teste volanti e misure mortali sembra trovarsi a suo agio anche Francesco Bonanno, perfetto almeno quanto "La Morte" con cui il dr. Morgue è costretto a misurarsi. 

Sì, questo primo numero ci ha davvero convinto. Ma proprio perché è appena l'inizio, rimandiamo la festa a data da destinarsi. Non vorremmo arrivare con troppo entusiasmo davanti a "La Morte Dentro".
Share on Google Plus

About Redazione ComicsViews

0 commenti:

Posta un commento