Recensione: Tex Romanzi a Fumetti 6

Un francese molto americano
di Moreno Salsi

TEX ROMANZI A FUMETTI 6
Autori: Mauro Boselli (testi), Stefano Andreucci (disegni e copertina), Matteo Vattani (colori)
Formato: 52 pagine, colore, brossurato, 22,5x30,5, 8,90 €
Editore: Sergio Bonelli Editore

È evidente ormai che la Bonelli stia puntando a massimizzare l’interesse dei lettori verso quel breve lasso di tempo che va dalla morte di Ken Willer all’entrata nelle file dei Ranger di Tex.
Lo sta facendo lanciando in ordine sparso piccole gemme, piccoli frammenti della giovinezza del nostro eroe che si possono trovare nella serie regolare (682, 683), nello speciale uscito questa estate ("Il magnifico fuorilegge") e sulle pagine di questa collana dalla linea accattivante e innovativa. Tutte queste creazioni portano la firma dell’inesauribile Mauro Boselli, pilastro della casa editrice.
"Il Vendicatore" si posiziona esattamente in quella che si può definire la base del personaggio; Tex sta emergendo, si sta formando man mano che si voltano le pagine del libro.
Sebbene questa collana sia impostata in un formato comunemente riconosciuto come “francese” il taglio della storia, l’aspetto delle tavole, le inquadrature che realizza Stefano Andreucci hanno un sapore decisamente americano; nello stile del disegno e nelle sequenze trapela il mondo dei comics, dei film western hollywoodiani.

L’albo si apre con Tex braccato in una capanna sperduta ed un rapido flashback ce ne spiega il motivo e ci colloca nel punto esatto della storia: Tex ha vendicato il padre ucciso da un gruppo di razziatori che si sta aggirando nel Texas. Ha abbandonato il ranch di famiglia lasciandolo al fratello Sam ed ora si aggira in Messico come un giustiziere solitario senza una meta precisa. Sulle sue tracce però si mette Jim Callahan, un ranger amico del padre, con l’intenzione di aiutarlo.
Assieme a Jim, Tex scoprirà i traffici che un potente uomo d’affari intrattiene proprio coi banditi che sta cercando e si getterà senza riflettere all’inseguimento, finendo di nuovo prigioniero.
Non è il Tex saggio ed infallibile che siamo abituati a trovare sulle pagine della serie mensile, questo Tex non ha colleghi o amici fidati ed è talvolta troppo frettoloso, incosciente, nell’affrontare le situazioni, ma è già un ottimo pistolero e trovandosi - come a fine albo - assediato sotto al sole cocente saprà resistere e dare prova del suo valore.
Vendicare il padre ha fatto rompere il guscio alla creatura che diverrà il personaggio ben definito che conosciamo oggi; resta ancora qualcosa nell’ombra da svelare, ma forse i tempi sono buoni e non dovremo attendere molto.
Share on Google Plus

About Redazione ComicsViews

0 commenti:

Posta un commento