Recensione: Tex 683

Una Lupe da salvare!
di Moreno Salsi

TEX 683
Autori: Mauro Boselli (testi), Alessandro Piccinelli (disegni), Claudio Villa (copertina)
Formato: 110 pagine, b/n, brossurato, 16x21, 3,50 €
Editore: Sergio Bonelli Editore

Sono passati finalmente i 30 giorni d’attesa per il seguito del piacevole “Il ritorno di Lupe” ed ora possiamo assistere al racconto di Luz, ripresasi dopo la stremante traversata del deserto in cerca dell’aiuto di Tex e soccorsa da Piccolo Falco in fin di vita.
Anche in questo caso l’episodio è caratterizzato da importanti flashback dovuti al racconto della figlia di Lupe Velasco in merito alla sua giovinezza in primis e infine per spiegare in quale preoccupante situazione si trovi ora la madre e perché sia venuta a cercare proprio l’aiuto del ranger che la salvò in passato.
Venuta a conoscenza della situazione, la batteria di pards al completo si lancerà in soccorso di Lupe e finalmente gli appassionati di sparatorie texiane avranno di che sfamarsi con lunghe scene di conflitti serrati e assedi tra le rocce della sierra. Anche Piccolo Falco, il figlio di Tex, avrà lo spazio per mostrare il suo valore al pubblico.

L’accoppiata Boselli-Piccinelli non delude. La storia si sofferma in gran parte sul rapporto affettivo tra i figli di Lupe ed il suo nuovo compagno. Un personaggio dalle molte sfaccettature, vero protagonista dell’episodio, che saprà riscattare la sua immagine nonostante le colpe e le azioni commesse in precedenza. Questo episodio non racconta solo di pistoleri nel deserto, ma cerca di raccontare quanto può essere difficile da superare l’assenza di un padre e quanto importante sia la presenza di una guida che ne prende il posto in maniera corretta, fino a divenire una figura ingombrante.
L’unico rammarico è vedere nuovamente la selvaggia Lupe Velasco nelle vesti della “bella da salvare”, quando già nello scorso numero avevamo visto la sua bravura col fucile e avevamo avuto assaggi dei suoi modi spicci. Speriamo di avere ancora sue notizie in futuro e che torni a fare la parte della... pantera!
Share on Google Plus

About Redazione ComicsViews

1 commenti:

  1. Gentilissimi
    Speriamo che Boselli non butti via il bambino con l'acqua sporca! L'idea di far tornare Lupe è geniale solo se l'episodio non fosse fine a se stesso, altrimenti lo considero un boomerang. Il ritorno di Lupe può avere un senso solo se condividerà in parte avventure successive di Tex - La vedrei bene una svolta nel tran tran a cui ormai siamo abituati (un po' come fu epocale quando Gian Luigi nei lontani anni 50 quando c'erano ancora le strisce, fece sposare Tex a Lilith).Un ingresso femminile (anche se non continuo) del genere Lupe e la figlia di Lupe darebbe credo un gradito scossone - riferendomi al sottoscritto Il Ritorno di Lupe l'ho letto 4 volte e come votazione ho dato 10 e lode, mentre la Prigioniera del deserto l'ho letto solo una volta e come voto ho dato 6-- come voto di incoraggiamento (6-- perché il finale non presagisce nulla di buono, cioè sembra un'avventura finita come tutte le altre... ma questa non deve essere come tutte le altre...altrimenti perché scomodare Lupe? ).
    Giuseppe Rinaldi

    RispondiElimina