Recensione: Dampyr 192

Il ritorno di Aleister Crowley
di Moreno Salsi

DAMPYR 192
Autori: Mauro Boselli (testi), Arturo Lozzi (disegni), Enea Riboldi (copertina)
Formato: 98 pagine, b/n, brossurato, 21x16, 3,20 €
Editore: Sergio Bonelli Editore

“Mr. Crowley, what went on in your head” cantava Ozzy ormai trent’anni fa e il caro Randy Rhoads incideva quello che sarebbe stato uno dei suoi soli più amati di sempre.

Questo episodio dampyriano è fortemente incentrato sulla figura dell’occultista britannico tanto che più di metà dell’albo è dedicata a conoscere ed approfondire gli aspetti e le capacità del Crowley qui proposto, a fare ordine sull’intreccio creato negli ultimi tempi con storie in cui si affrontavano dimensioni parallele e dimenticate (ad es. "Il marchio giallo di Carcosa", n. 188) o l’Alam-Al-Mithal (n. 168) e altri luoghi partoriti dall’immaginazione incosciente del sogno degli uomini o ancora meglio ideati da scrittori del calibro di H.P. Lovecraft.

L’aspetto grafico di questo episodio è di altissimo livello; Lozzi infatti dimostra di essere un grande disegnatore. Dal sapore americano, capace di cerare atmosfere sognanti e tetre; regala una prestazione notevole in particolar modo in quelle tavole in cui rappresenta la sintesi della narrazione, esibendosi in un complesso collage che evade dalla ferrea gabbia Bonelli.

La sequenza finale dove Harlan finalmente entra in campo si evolve in uno scontro violento e terribile, ricco di tensione e magia ed è una gioia da sfogliare.

Boselli ci ha abituato da tempo a storie dalla conclusione rapida, risicata all’ultima tavola ed anche in questa occasione opta per sfruttare al massimo le pagine a disposizione a favore dell’azione, particolarmente ridotta nella prima metà dell’albo, inarrestabile nella seconda.

In conclusione, questo episodio soddisferà i fan più puri per quel che riguarda la lunga parte impegnata a districarsi nel complesso multiverso dampyriano e trasporterà infine tutti su una ripida scogliera a picco sul mare dove solo un aiuto inaspettato potrà salvarli da una fine orribile.
Share on Google Plus

About Redazione ComicsViews

0 commenti:

Posta un commento