Recensione: Beowulf

Il Mito a fumetti
di Giuseppe Nieddu

BEOWULF
Autori: Santiago García (testi), David Rubín (disegni)
Formato: 208 pagine, colore, cartonato, 19,5x27, 19,90 €
Editore: Tunué

L'eroe contro il mostro. Beowulf contro Grendel e gli altri mostri. Forse il Racconto di Eroi per eccellenza. Un'epopea che viene raccontata da centinaia di anni. Che ha attraversato il tempo. 
Tutte le forme d'arte sono state il filtro per raccontare questa storia ed i suoi molteplici significati. Fonte di ispirazione per decine di artisti (l'immortale Tolkien ammise che il poema di Beowulf, da lui stesso tradotto in prosa, fu una delle fonti per il suo Signore degli Anelli), è giunto all'attenzione di Santiago Garcia (testi) e di David Rubin (matite), che decidono di raccontarla, in modo fedele, attraverso la Nona Arte. E il risultato è veramente affascinante.

In un continuo incalzare di vicende, con un ritmo serrato e magnetico che sa ben catturare il lettore, le vignette si avvicendano senza uno schema fisso, ma chiarissimo, anche attraverso alcune bellissime splash page che trasmettono tutta la loro carica violenta e l'importanza epica del racconto.
I disegni sono, infatti, uno stupendo concentrato di ruvidezza e dinamicità. Un tratto asprigno e squadrato, ma assolutamente equilibrato (anche da degli ottimi riferimenti alla cultura nordica classica). La grande prevalenza di colori acidi e saturi, sopratutto dei toni del rosso, del giallo e del verde, incidono sul senso di disagio e di crudeltà che gli autori vogliono trasmettere. Infatti il protagonista combatte contro dei mostri, divoratori di uomini, nemici dell'umanità. La lotta è sempre cruenta. E sanguinosa.

Questa versione del Poema è, quindi, una stupenda opera a fumetti che rende perfettamente omaggio ad uno dei più importanti classici della cultura mondiale.
Share on Google Plus

About Redazione ComicsViews

0 commenti:

Posta un commento