Recensione: Mercurio Loi

Uno Sherlock molto romano
di Giuliano Scialpi

MERCURIO LOI
Autori: Alessandro Bilotta (testi), Matteo Mosca (disegni), Aldo Di Gennaro (copertina)
Formato: 114 pagine, colore, brossurato, 17x21, 3,80 €
Editore: Sergio Bonelli Editore

Se Sherlock Holmes fosse nato in Italia porterebbe il nome di Mercurio Loi, questo ci mostra il duo Bilotta-Mosca nelle pagine del ventottesimo numero della collana "Le Storie" di Sergio Bonelli Editore. Continua la tradizione di epigoni del famoso investigatore di Conan Doyle (inaugurata in realtà da Edgar Allan Poe con I delitti della Rue Morgue brillantemente risolti dall'acuta mente di Auguste Dupin) in questo volume che, rispettando tutti i canoni classici dei racconti misteriosi dell'Ottocento, mette in scena in una Roma agitata dai primi moti carbonari, un intrigo con risvolti paranormali incentrati intorno ad un Castel Sant'Angelo meno luminoso del solito, perché circondato da una nebbia che pare nascondere oscuri segreti. La miscela di razionalità e sovrannaturale tipica della mentalità di fine Ottocento inizio Novecento influenzata sia dagli strascichi dell'Illuminismo che dalla nascente corrente spiritista viene ben rappresentata oltre che nella figura del protagonista professore/investigatore/iniziato (di una società segreta di nome Sciarada comandata da una giovanissima donna), anche nell'intreccio, che ai fantasmi infestanti il castello affianca le suggestioni mentali indotte dalle droghe. Atmosfera intrigante, segreti che si avvolgono a segreti, personaggi sfaccettati come l'aiutante Ottone dalla doppia vita (studente e rivoluzionario) e l'arcinemico di Mercurio: Tarcisio scienziato e sognatore.

Tutto in questo fumetto, dalla sceneggiatura ai disegni, concorre a catapultarci indietro nel tempo, inducendo in noi le stesse emozioni di un romanzo gotico alla Leroux. Gran prova da maestro dunque per un autore che continua a affascinarci con la sua bravura.

Da notare che Matteo Mosca aveva disegnato anche il n. 8 di Valter Buio, indimenticabile miniserie di Alessandro Bilotta ambientata a Roma.
Share on Google Plus

About Redazione ComicsViews

0 commenti:

Posta un commento