Recensione: Luna d'argento

Western-horror a casa di Lovecraft
di Giuliano Scialpi

LUNA D'ARGENTO
Autori: Éric Hérenguel (testi e disegni)
Formato: 128 pagine, colore, brossurato, 19x27, 6,90 €
Editore: Editoriale Cosmo

L'uso del bianco/nero nel fumetto aiuta il lettore ad allontanarsi dalla dimensione del reale approdando ai lidi del fantastico e dell'immaginifico. Ma se i colori sono così ben calibrati e soprattutto utilizzati su una carta patinata come nella splendida collana "I Capolavori del Fantastico" (che fa parte della "Cosmo Color Extra") dell'Editoriale Cosmo, allora piccoli capolavori possono venire alla luce come nel caso di Luna d'argento.

Éric Hérenguel soggettista, sceneggiatore, disegnatore e colorista di questo volume imbastisce una trama complessa ambientata non a caso nella Providence che diede i natali al gigante del racconto gotico e misterioso H. P. Lovecraft. Una serie di brutali delitti dalla dinamica a dir poco bestiale sconvolge la cittadina e se questa volta il pantheon dei Grandi Antichi poco c'entra, in compenso ataviche tradizioni indiane prendono vita intrecciando la loro presenza con quella di mistici manufatti ebraici. Un miscuglio ben ideato in cui non spicca un protagonista principale ma una serie di personaggi dalle mille sfaccettature: il granitico sceriffo tutto muscoli ed ideali, il bounty killer spietato perché deluso dalla vita, la cow girl in incognito con una missione da compiere, il reverendo sognatore ed illuso, l'indiano incompreso ma dalle ammirevoli intenzioni, il poeta traditore ed ambizioso.

I colpi di scena tesi ad alzare la tensione sono efficaci, così come le rappresentazioni degli dei/demoni dalle corna di alce o dagli artigli di orso che paiono compiere tutte le stragi, fino ad arrivare alla rivelazione finale nella quale la verità si ribalta, si sciolgono tutti i nodi e la catarsi arriva sulle ali della vendetta. Gli appassionati del genere western non rimarranno delusi né tanto meno quelli a cui piace un pizzico di sana tensione horror.
Share on Google Plus

About Redazione ComicsViews

0 commenti:

Posta un commento