Recensione: World War Hulk 5

Hulk, arriva Sentry
di Davide Paolino

WORLD WAR HULK 5
Autori: Greg Pak (testi), John Romita Jr. (disegni)
Formato: 48 pagine, colore, spillato, 17x26, 3 €
Editore: Panini Comics

Hulk era tornato sulla Terra per vendicarsi degli Illuminati. Ci è riuscito. Ha combattuto contro di loro. Li ha sconfitti e li ha costretti a combattere nell’arena che si è fatto costruire. Ha assistito all’incontro tra Mr. Fantastic e Iron Man. Ha anche avuto molti supporter civili dalla sua parte. Ma adesso è giunto il momento dello scontro finale. L’unico che può fermare il Golia Verde è Sentry, che finalmente è riuscito a superare la sua paura della folla ed è pronto a combattere.

L’ultimo numero di Word War Hulk è lo scontro che si aspettava da mesi. Anni fa la domanda era: “chi è più forte tra Hulk e la Cosa” ma adesso, appurato che la Cosa è stata sconfitta con facilità dalla furia di Hulk, la domanda è cambiata. Ora vogliamo sapere se Sentry abbia le qualità per sconfiggere il mostro verde. E fin dalle prime tavole della storia conclusiva ci sembra che sia così: i due combattono colpo su colpo, le pagine si susseguono con velocità, non c’è tempo per i dialoghi. D’altronde i due sfidanti non hanno mai avuto una predilezione per i grandi discorsi. E i disegni maestosi di John Romita Junior ci portano dentro alla storia, ci fanno vivere anche il più piccolo colpo, fino al finale inaspettato, fino alla più sconvolgente delle soluzioni, che verrà da un pianeta lontano e che cambierà la vita di Hulk per molto tempo...

L’evento Marvel del 2008 è finito con il botto, il prossimo inizierà a febbraio 2009 con l’invasione segreta degli Skrull, che già possiamo ammirare nei vari prologhi distribuiti nelle testate italiane.
Share on Google Plus

About Redazione ComicsViews

0 commenti:

Posta un commento