Recensione: Ultimate Spider-Man 57

Tra Cavalieri Marvel, Kingpin e Kitty Pride
di Davide Paolino

ULTIMATE SPIDER-MAN 57
Autori: Brian Michael Bendis (testi), Mark Bagley (disegni)
Formato: 48 pagine, colore, spillato, 17x26, 2,80 €
Editore: Panini Comics

E’ giovane, è potente, è abbastanza sfigato ed è un supereroe. Il supereroe per eccellenza. E’ Spider-Man, ha molti estimatori, molti detrattori, qualche amico (pochi). Ha due ragazze che lo amano: una è il suo grande amore Mary Jane, che non lo abbandona mai; l’altra è Kitty Pride, che è stata appena lasciata dal giovane Peter ed è diventata sua compagna di classe. E questo causerà non pochi problemi. Peter ha qualche amico, o presunto tale, tra gli altri supereroi. Uno di questi è Devil, che nel numero precedente ha cercato di convincerlo ad aderire ad una sua campagna per eliminare definitivamente un pezzo grosso della malavita newyorkese: Kingpin. Ha accettato o no il nostro Spider-Man di partecipare a questa crociata contro uno dei suoi più grandi nemici?

Bendis è un mito per molta gente da quando è nato Ultimate Spider-Man, continua e continuerà ad esserlo per molto tempo se ci regala ogni due mesi avventure come queste. Nelle due storie raccolte nell’albo si può assistere a tutto: combattimenti, problemi d’amore, difficoltà di integrazione, tradimenti, il tutto con quella necessaria dose di ironia tipica del nostro Spider-Man, che se la vedrà piuttosto brutta. Unico neo: la scritta “continua” arriva sempre troppo presto. L’albo è un susseguirsi di emozioni che vorremmo non finissero mai e, per fortuna, la Panini ci fa una sorpresa: il prossimo numero sarà in edicola tra solo un mese con la conclusione della saga dei guerrieri Marvel. Ora non ci resta altro che aspettare...
Share on Google Plus

About ComicsViews

0 commenti:

Posta un commento