Recensione: Nemrod 4

L'azione lascia il passo al racconto
di Alessandro Neri

NEMROD 4
Autori: Andrea Aromatico (testi), Giuseppe De Luca (disegni), Fabio Celoni (copertina)
Formato: 96 pagine, b/n, brossurato, 21x16, 2,70 €
Editore: Star Comics

Con Bernard ancora convalescente e Paolo impegnato in una laboriosa ricerca di serenità interiore, i protagonisti di "Mostri (Save Me!)" sono Hiram e Yoannes, l’ispettore dell’Interpol che per ora era stato poco utilizzato. I due vengono mandati dall’ORET in Scozia, per intraprendere una nuova battaglia contro le forze del male che stanno silenziosamente prendendo piede nella zona di Loch Ness.

Dopo un Nemrod 3 poco convincente, Aromatico firma una storia riuscita, in cui è presente come al solito l’azione, ma non la fa più padrone, lasciando una buona parte all’introspezione dei personaggi, cioè quello che più era mancato nelle storie precedenti. Lo scrittore si diverte a disseminare con maestria omaggi e indicazioni per destare la curiosità del lettore (da Dylan Dog ai libri sacri passando per i Big Country).

Alle matite troviamo Giuseppe De Luca, cresciuto sulle pagine de L’Intrepido e de L’insonne, e sbarcato recentemente nel mondo dei comics con New World Order per la Image. Il disegnatore pugliese si adatta molto bene alla rottura della griglia a sei vignette decisa dal duo Aromatico-Celoni. Le sue tavole sono estremamente dettagliate e precise, il tratto è dinamico.

Insomma un numero che finalmente ci convince pienamente. E menzione speciale per le copertine di Celoni, semplici, ma allo stesso tempo belle, suggestive e soprattutto simboliche, caratteristica che contraddistingue tutto il fumetto.
Share on Google Plus

About Redazione ComicsViews

0 commenti:

Posta un commento