Recensione: John Doe 52

Milioni di anni fa...
di Claudio Zen

JOHN DOE 52
Autori: Roberto Recchioni e Lorenzo Bartoli (testi), Elisabetta Barletta (disegni), Massimo Carnevale (copertina)
Formato: 98 pagine, b/n, brossurato, 21x16, 2,70 €
Editorie: Eura Editoriale

Gli splendidi disegni di Elisabetta Barletta corredano una storia dolce-amara, in cui John compie un altro passo verso la presa di coscienza di sé. Lentamente si avvicina a ricordare chi o cosa era. Come lui, però, anche altri iniziano a sperare o temere il suo ritorno e, soprattutto, a sapere che lui c'è?

Albo che strizza l'occhio al passato, pieno di rimandi alla "prima stagione" della testata e come sempre orchestrato da Recchioni riempiendolo di citazioni e divertissement musicali, cinematografici, artistici. Elisabetta Barletta rappresenta graficamente la Tempo più sensuale fra tutti i disegnatori della testata, ma anche le altre figure femminili non scherzano? Spicca fra queste Oblio, cinica, determinata e disposta a tutto pur di mantenere il suo regno e John in esso come "ciliegina sulla torta" in una storia che, se non si è appassionati della testata, può risultare ostica.
Per gli amanti della continuità serrata.
Share on Google Plus

About Redazione ComicsViews

0 commenti:

Posta un commento