Recensione: Buffy l'Ammazzavampiri: Lupi alle porte

Ammazzavampiri da un media all'altro
di Gianluca Lamendola

BUFFY L'AMMAZZAVAMPIRI: LUPI ALLE PORTE
Autori: Joss Whedon e Drew Goddard (testi), Georges Jeanty (disegni)
Formato: 120 pagine, colore, brossurato, 17x26, 12,50 €
Editore: Edizioni BD

I vampiri da fronteggiare paiono davvero infiniti per la nostra bionda cacciatrice, che dopo una lunga pausa torna in fumetteria con il terzo volume di quella che sarebbe stata la sua ottava stagione telefilmica. Parliamo di Buffy Summers, l’ammazzavampiri creata dal geniaccio di Joss Whedon, coadiuvato questa volta dalla bravura di Drew Goddard (sceneggiatore di Lost) e dai disegni di Georges Jeanty

Da notare come il tratto morbido di Jeanty, pur riuscendo molto bene ad enfatizzare le scene drammatiche e a ricalcare perfettamente il volto degli attori (non riusciremmo ad immaginare Buffy senza il volto Sarah Michelle Gellar), pecca un pò sul piano della caratterizzazione dei personaggi, vero punto di forza della storia.

Difatti, lo stile di Whedon non è stato mai caratterizzato da un’eccentricità visionaria (alla Tim Burton per intendersi), ma piuttosto dalla combinazione tra personaggi irresistibili, dialoghi frizzanti e una buona dose d’azione, che ora “sulla carta” non ha limiti, come vediamo fin da subito sfogliando il volume. 

Per chi non lo sapesse, dopo la distruzione della Bocca dell’Inferno sotto la città di Sunnydale (con la conseguente distruzione della città stessa) e aver liberato il potere delle potenziali cacciatrici, Buffy ha creato un’organizzazione per affrontare le minacce soprannaturali su larga scala. Ad aiutarla nella guida di questo esercito di moderne amazzoni, ci sono due personaggi storici come Xander Harris (che per la benda sull’occhio ricorda molto il Nick Fury della Marvel) e la strega Willow Rosenberg.

I rapporti interpersonali tra i personaggi rimangono anche nella trasposizione cartacea un elemento importantissimo della storia, tanto che anche quando i protagonisti si troveranno in situazioni rischiose, al centro ci sarà sempre la loro vita privata. Perciò, spesso la lotta per la “salvezza del mondo” diventa anche un modo per sfuggire da se stessi e da ciò che li aspetta… in casa! Soprattutto se uno degli ospiti è Dracula. Da leggere!
Share on Google Plus

About Redazione ComicsViews

0 commenti:

Posta un commento