Recensione: Tex Romanzi a Fumetti 4

Un giovane Tex, ma più grande
di Moreno Salsi

TEX ROMANZI A FUMETTI 4
Autori: Gianfranco Manfredi (testi), Giulio De Vita (disegni e copertina), Matteo Vattani (colori)
Formato: 52 pagine, colore, brossurato, 22,5x30,5, 8,90 €
Editore: Sergio Bonelli Editore

Un Tex in versione "francese" è una realtà che colpisce inevitabilmente chi legge fumetti, fumetti italiani per la precisione. La rigidità del formato Bonelli, in tutte le sue note caratteristiche è stravolta. L’aspetto grafico è esaltato non solo dal grande formato, ma anche dal colore. Le pagine sono concepite in maniera più elastica di quanto siamo abituati a trovare sulle pagine del mensile, le vignette sono tessere che si susseguono esaltando i particolari dei bellissimi disegni di De Vita, autore nostrano molto attivo appunto nel mercato francese.

Cos'abbiamo? Un giovane Tex (altra novità della collana) in solitaria che si imbatte in un villaggio indiano depredato e distrutto da misteriosi assalitori; crimine sul quale Tex vorrà fare chiarezza, ovviamente a modo suo!

La nuova proposta grafica rende la lettura talmente scorrevole che in un baleno ci troviamo alle ultime pagine. Dopo aver ammirato enormi distese innevate e dettagliati interni, dopo aver cavalcato durante una bufera di neve la storia di Manfredi termina e abbandona i suoi protagonisti. Il lettore sembra andarsene con Tex verso la prossima avventura.

La sfida del formato inconsueto è vinta. Purtroppo, viste le capacità degli autori e la qualità del prodotto ci si augura che le prossime uscite siano più corpose perché di Tex non ce n’è mai abbastanza!
Share on Google Plus

About Redazione ComicsViews

0 commenti:

Posta un commento