Recensione: Dampyr 196

Il ritorno di Taliesin
di Moreno Salsi

DAMPYR 196
Autori: Mauro Boselli (testi), Dario Viotti (disegni), Enea Riboldi (copertina)
Formato: 98 pagine, b/n, brossurato, 21x16, 3,20 €
Editore: Sergio Bonelli Editore

I Dampyr, i figli mezzosangue generati dai Maestri della Notte con compagne umane sono sempre esistiti, anche in passato e sono, come Harlan, pericolosissimi per la razza dei Maestri.
In questo numero Boselli inizia a raccontare le gesta di uno di questi "altri Dampyr" del passato: Taliesin il Bardo, primo importante dampyr della storia (e a cui erano già stati dedicati due albi un anno fa), vissuto nel medioevo più epico e magico che conosciamo, uno scenario molto influenzato dal Signore degli Anelli, che è ormai entrato nel nostro immaginario ed è inevitabilmente divenuto il massimo testo di riferimento per la narrativa epica fantasy cavalleresca.
"Le prede di Annwn" attinge a piene mani dal lavoro di Tolkien già dal metodo usato per presentare i personaggi, dai nomi, dalle scelte grafiche che Viotti compie ritraendo ad esempio nemici e scenari.
La storia proposta è solo la prima di un ciclo di quattro albi dedicati a Taliesin e compagnia, ma anche di quella di Harlan Draka, incentrata sulla ricerca della scrittrice Dolly Maclaine da cui parte come spunto e a cui dovrà tornare nel prossimo episodio. 

Non è un’avventura di facile approccio questa. Boselli sceglie nel momento di presentare la vicenda di inserire parecchi dettagli e riferimenti con nomi di difficile assimilazione che rischiano di disorientare il lettore facendo perdere il filo degli avvenimenti. Viotti (al debutto assoluto in Bonelli) ha un segno delicato e leggero, molto chiaro e gustoso e davvero adatto a questo tipo di storia e riesce a dare forte distinguibilità ai molti personaggi inseriti senza creare confusione visiva.

In conclusione si tratta di un capitolo di Dampyr che soddisferà molto i lettori appassionati di fantasy e di combattimenti in armatura, ma che mette in stand-by Harlan Draka, almeno per il momento.
Share on Google Plus

About Redazione ComicsViews

0 commenti:

Posta un commento