Recensione: Orfani 10

Il gioco dell’amore
di Matteo Spadini

Autori: Roberto Recchioni (testi), Matteo Cremona (disegni), Annalisa Leoni (colori), Massimo Carnevale (copertina)
Formato: 98 pagine, b/n, brossurato, 16x21, 4,50 €
Editore: Sergio Bonelli Editore

Questa che vedete qui accanto è la copertina del numero 10 di Orfani, forse la più evocativa e la più amata dai lettori, tanto da divenire già una copertina cult il giorno stesso della sua uscita ufficiale. Provate a fare un salto sulla pagina Facebook di Orfani e vi accorgerete di cosa stiamo parlando.

In quello che chiamiamo ancora passato ma che ormai non lo è neanche più tanto, gli orfani si stanno prendendo una pausa e giocano a calcio in spiaggia. Sembra una gitarella fra amici e lo sarebbe pure, se non fosse per il clima che c’è nel presente (e non solo), che diventa davvero difficile ignorare. Comunque la pacchia dura poco perché il colonnello Nakamura li richiama al dovere; i ribelli avanzano, guadagnano il rispetto dei civili e in certi casi anche il loro supporto. Tocca agli Orfani riportare il tutto alla “normalità”.

Nel presente c’è il gioco delle coppie. E badate bene, non è altro che il gioco dell’amore e della vita. Ringo fa a botte con la “piccola” Sam (occhio alle pagine 60 e 61, gran lavoro di sceneggiatura e di comparto grafico), le racconta la storia della rana e dello scorpione e poi se la bacia.
Anche Jonas e Juno hanno il loro confronto, ma molto meno teatrale e confusionario di quello degli altri due orfani. Jonas è un soldato anche in amore e sembra quasi che aspetti un comando prima di fare la sua mossa. Juno lo mette alla prova e lui, senza più alcuna difesa, depone il suo cuore.

Roberto Recchioni ci porta per mano verso il gran finale di stagione e ci fa venire un po' di pelle d’oca, poi tira fuori il pugnale da dietro la schiena e ce lo conficca dritto in petto. E ci fa tanto, tanto male. La concreta possibilità che siamo solo a metà del massacro è da mettere in conto, ma, in fondo, è ciò per cui abbiamo pagato.

Disegni di Matteo Cremona, colori di Annalisa Leoni e copertina di Massimo Carnevale, "Cuori sull’abisso" è il numero dell’amore, quello che fa passare in secondo piano tutto il resto. Gli Orfani sono esseri umani che combattono per trovare il loro posto in questo mondo, una loro collocazione, una donna, un uomo, un perché.
Sam, la Mocciosa, qualcosa sembra averla trovata.

"She bitched so much, she drove me nuts, and now I'm happier this way."
Used To Love Her - Guns N' Roses
Share on Google Plus

About Redazione ComicsViews

0 commenti:

Posta un commento