Recensione: 52 settimana 35

Colpi di scena e doppi giochi
di Alessandro Neri

52 SETTIMANA 35
Autori: Geoff Johns, Grant Morrison, Greg Rucka e Mark Waid (testi), Keith Giffen, Phil Jimenez e Dan Jurgens (disegni), Hi-Fi (colori)
Formato: 24 pagine, colore, spillato, 17x26, 1,75 €
Editore: Planeta DeAgostini

È la fine dell’anno, un anno durissimo, la Terra ha affrontato una nuova crisi, gli eroi hanno vinto, ma le perdite sono state enormi, sia per la popolazione che per i paladini, alcuni dei quali sono scomparsi, altri li hanno sostituiti. Adesso il mondo vuole festeggiare, a Metropolis si sono ritrovati centinaia dei metaumani “made in Luthor”. Ci ritroviamo in una gioiosa parata di questi giovani che volano nei cieli della Città del Domani salutando la gente, che però, dimenticati Superman e gli altri eroi classici, dovrà assistere inerme alla caduta in volo di tutti questi pseudo-eroi e alla loro morte allo scoccare della mezzanotte del nuovo anno. In centinaia cadono, è una vera e propria pioggia di eroi, il momento è drammatico. A tal punto che Greg Rucka trova il titolo (che rimanda a Reign of the Supermen del 1993, esso stesso ispirato a Reign of the Superman scritto da Siegel nel 1933) di cattivo gusto, ma ovviamente a Waid & Co. importa ben poco. Tornando alla storia, come era già successo, Luthor ha privato d’un colpo tutti i giovani dei poteri che avevano acquisito grazie al suo programma. Solo i membri di Infinity Inc. hanno conservato i loro poteri. Ma Natasha, la nipote di John “Acciaio” Irons è ormai convinta della colpevolezza di Lex. Al diabolico piano di Luthor (al quale cercano di porre rimedio Supernova e la JSA) fanno da contorno l’agonia di The Question, sempre assistito da Montoya, e le peripezie di Animal Man, Starfire, Strange e Lobo.

Ai disegni troviamo il solito Giffen, affiancato stavolta da Jimenez e dal bravissimo Jurgens, che qui lascia un’enorme impronta artistica visto che forse è l’unico “aiutante” il cui tratto è ben riconoscibile e non si confonde con quello di Giffen. Per una volta la copertina di G. J. Jones non è di grande effetto, ma è comunque molto riassuntiva dei fatti principali della settimana. Ci rifaremo sicuramente con la prossima, fantastica, incentrata su Lobo.

Ancora un mese per sapere cosa progetta Luthor e assistere alla morte di due eroi.
Share on Google Plus

About Redazione ComicsViews

0 commenti:

Posta un commento