Recensione: Fight for Tomorrow 1

Combattere col passato
di Matteo Spadini

FIGHT FOR TOMORROW 1
Autori: Brian Wood e Garth Ennis (testi), Denys Cowan e Jim Lee (disegni), Kent Williams (chine)
Formato: 32 pagine, colore, spillato, 16,5x25,2, 2,50 €
Editore: Lion Comics

Fight for Tomorrow è una delle prime pubblicazioni di Brian Wood, lo stesso che poi ha scritto cose come Demo, DMZ e Northlanders, e che ha lavorato anche per la Marvel. L’autore americano è, da sempre, un abile narratore di sentimenti al limite. Di quelli che non conoscono le mezze misure. E Fight for Tomorrow non fa eccezione.

Protagonista della storia è Cedric, uno che per campare si dedica al combattimento clandestino (arti marziali, per la precisione) a New York. Ma c’è dell’altro, nella vita di Ced: fede, religione, un passato che fa male e una donna di nome Christy. Che fa molto male anche lei.

I disegni e i colori, sporchi, ignorano il superfluo ma tengono al dettaglio, riuscendo a rendere perfettamente lo stile diretto di Wood.

Fight for Tomorrow è una miniserie che meritava di trovare spazio nelle fumetterie italiane, e che merita di essere seguita. Iniziate da qui.

A margine, troverete una storia tratta da Weird War Tales Special 1 scritta da Garth Ennis (Hellblazer, Preacher) e disegnata da Jim Lee (WildC.A.T.s, Superman: per il domani), che tratta dei segreti e dei limiti che stanno alla base di una guerra. Non c’entra nulla con il clima di Fight for Tomorrow, ma è pur sempre un’ottima lettura.
Share on Google Plus

About Redazione ComicsViews

0 commenti:

Posta un commento