Recensione: Uchronie[s] - New Byzance 1

Inizia la maxi-serie Uchronie[s]
di Alessandro Neri

UCHRONIE[S] – NEW BYZANCE 1
Autori: Eric Corbeyran (testi), Eric Chabbert (disegni), Luca Malisan (colori), Richard Guérineau (colori)
Formato: 48 pagine, colore, cartonato, 24x32, 12,50 €
Editore: Glénat

La nuova grande saga fantascientifica di Corbeyron: composta da tre serie di tre tomi ciascuna, si chiuderà con un decimo volume conclusivo. Ottima la prima.

In seguito agli attentati dell’11 Settembre 2001, il capitalismo è stato soppiantato dal nuovo regime dell’utopia fondamentalista. In una società ultramoderna dal punto di vista scientifico-tecnologico, ma arcaica nelle tradizioni (le donne, velate, sono proprietà degli uomini e i libri sacri sono la legge), una donna in fuga dal marito e un “presciente”, in grado sognare altre realtà e di prevedere i crimini, si nascondono insieme dalla polizia, nei sobborghi di New Byzance. 

Corbeyran è uno dei più grandi autori francesi, ha toccato tutti i generi possibili, dal thriller all’umoristico, dall’avventura all’heroic fantasy; in questa nuova serie di SF lo sentiamo particolarmente a suo agio, la storia scorre velocissima, ma ci è difficile non soffermarci un attimo sulle grandi tavole di Chabbert (già autore dell’eccellente Nova Genesis), precisissimo soprattutto nei dettagli della città, che è un mix di ambienti futuristi, minareti e mercati orientaleggianti. Grande merito hanno anche i pennelli di Photoshop di Malisan, colorista friulano.

L’opera di Corbeyron ci ricorda 1984 e Il mondo nuovo, ma soprattutto i capisaldi dei grandi della fantascienza come Philip K. Dick e Robert Silverberg e le loro ucronie, genere ben conosciuto della narrativa di anticipazione, ma ancora poco sviluppato nel fumetto.

Il progetto è ambizioso, tre trilogie più un ultimo unico volume (realizzato sempre da Chabbert) per tutte le risposte: tre disegnatori, un solo sceneggiatore. A marzo uscirà il primo tomo di New Harlem (disegni di Tibery), poi sarà la volta di New York (illustrato da Djillali Defali). Il tutto in soli tre anni. E questo è un volume che lancia a meraviglia una saga che sicuramente non ci ha ancora mostrato tutta la sua grandezza.
Share on Google Plus

About Redazione ComicsViews

0 commenti:

Posta un commento