Recensione: Iron Man 1

Inizio deludente per Tony Stark
di Giuseppe Nieddu

IRON MAN 1
Autori: Kieron Gillen (testi), Greg Land (disegni)
Formato: 80 pagine, colore, spillato, 17x26, 1,99 €
Editore: Panini Comics

Il primo numero della nuova testata dell'uomo di ferro può lasciare con un po' di amaro in bocca. Questo nuovo rilancio delle testate Marvel avviene in contemporanea con l'uscita del terzo film dedicato ad Iron Man. Quindi è normale che, seguendo una precisa strategia di marketing, le storie della vita fumettistica di Tony Stark rimandino inevitabilmente alle sue peripezie cinematografiche. Ma le differenze fra il film e la realtà fumettistica sono più che evidenti. Per esempio, l'Extremis del film e del fumetto non sono lo stesso virus. Ma soprattutto, un nuovo lettore potrebbe trovarsi sicuramente spaesato da una storia che dà troppi riferimenti al passato fumettistico senza presentare i personaggi e, perlomeno, senza spingere il lettore a porre le giuste domande su di essi. E al contempo, un lettore più navigato potrebbe storcere il naso, magari aspettandosi dal ritorno di Extremis una lotta molto più epica rispetto a quella presentata, che ricorda un po' la "Guerra delle Armature". E, purtroppo, anche il Torneo di Arti Marziali di Dragon Ball.

Si potrebbe quindi pensare che lo scrittore, Kieron Gillen, sia vittima della macchina commerciale. Infatti, come lui stesso afferma in un breve comunicato ai lettori, non è stato semplice accettare di scrivere questa testata dal momento che l'attenzione mediatica su questo personaggio è veramente al suo massimo. I disegni di Greg Land sono veramente eccellenti e rendono la lettura comunque più piacevole rispetto ad una storia che fa acqua da tutte le parti o quasi.

In conclusione si può affermare che la necessità di fare business, come il continuo ricambio di armature in vista della contemporanea uscita della nuova linea di giocattoli, stavolta ha probabilmente limitato le capacità narrative di uno scrittore e lasciate inespresse le potenzialità di una bella storia. Si spera che lo sviluppo futuro della trama riesca, in un qualche modo, a recuperare questo inizio un po' fiacco.
Share on Google Plus

About Redazione ComicsViews

0 commenti:

Posta un commento