Recensione: Una notte a Roma

Cuori amatoriali
di Matteo Spadini

UNA NOTTE A ROMA
Autori: Jim (testi e disegni), Jim e Delphine (colori)
Formato: 208 pagine, colore, brossurato, 17x24, 18 €
Editore: Edizioni BD

Una Notte a Roma è probabilmente la cosa che più si avvicina al significato d’amore, ai nostri tempi. Davvero difficile riuscire a spiegarvi in qualche riga del perché vi ritroverete quasi in lacrime alla fine della lettura, posseduti da un risentimento quasi surreale verso l’amore e tutto ciò che ne deriva. Voi uomini cercherete di entrare nella testa di Raphaël e vi ritroverete nelle mani una videocassetta che vi ricorderà di quella promessa fatta vent’anni prima, quando vivere il presente era decisamente più sensato che guardare al futuro. Voi donne, invece, vi metterete nei panni di Marie ma anche in quelli di Sophia, e scoprirete che il tempo racchiude, inevitabilmente, i diversi volti di ogni essere umano. 

Jim, ai testi e ai disegni, ci racconta in modo perfetto l’imperfezione del sentimento umano, la complicità, la difficoltà nell’ambientarsi totalmente all’altra persona, di quanto siamo ridicoli, a volte, e di quanto sia necessario soffrire se si vuole vivere (e amare) per davvero.
Il mondo che ci sbatte in faccia Jim è un mondo reale che naturalmente ci prende, e che per questo ci fa anche un po’ paura. Un mondo fatto di fughe, di vendette insensate, di angosce, di ferite aperte, di passione irrazionale e di sesso fatale.
La potenza di Una Notte a Roma è racchiusa in quei due incredibili personaggi che sembrano esistere davvero, in modo concreto. Potremmo facilmente incontrarli in metro, al cinema, al parco, e ricordarci di quello che hanno vissuto e rimpianto nelle tavole di Jim, di quello che vivranno e che si racconteranno un altro giorno in hotel, e poi a bere un caffè giù in piazza.

Una Notte a Roma è un fumetto che pesa tantissimo. Jim è un autore maturo che sa scrivere in modo divino e che sa disegnare d’amore come pochi sanno fare. A volte è intenso ai limiti della sopportazione. A volte, e lo abbiamo fatto, ti viene da allontanarti dalle pagine per un po’ di tempo, e riprendere la lettura solo dopo aver rigettato pezzi d’anima.
Una sintesi perfetta di vita e morte.
Share on Google Plus

About Redazione ComicsViews

0 commenti:

Posta un commento