News: Il ritorno di John Doe

Riapri gli occhi, John
di Alessandro Neri

Dalla pagina Facebook di John Doe, il fumetto creato da Lorenzo Bartoli e Roberto Recchioni, arriva un annuncio più o meno inaspettato: "il Golden Boy sta tornando"! Una bella notizia infiocchettata da un intrigante disegno di Riccardo Torti che cita la serie televisiva Halt and Catch Fire e che qui riproponiamo.

John Doe è una serie a fumetti pubblicata in formato bonellide da Eura/Aurea per la bellezza di ben 100 numeri tra il 2002 e il 2012, un record superato da Lazarus Ledd di Ade Capone tra i fumetti italiani non appartenenti alla scuderia Bonelli.
Il protagonista della serie, John Doe appunto, lavora per la Trapassati Inc., un’azienda che si occupa di gestire il decesso dei mortali. All’interno della struttura riveste un ruolo importante: lavora alle dirette dipendenze dell'affascinante Morte. Ha una relazione con Tempo e tra i suoi colleghi c'è gente del calibro di Guerra, Fame e Pestilenza. Accortosi di un falso in bilancio della società, John è costretto a fuggire, ma porta con sé la "falce dell'olocausto", strumento fondamentale per la sua vecchia azienda... 

Riguardo a questo annunciato ritorno di John Doe, al momento possiamo solo fare qualche ipotesi :
- una miniserie inedita per Editoriale Cosmo nello stile di "Recchioni Presenta", la serie Star Comics a cui collaborano alcuni giovani autori del collettivo Villain Comics che già hanno affiancato lo sceneggiatore romano per la mini di Battaglia;
- una ristampa di una selezione di episodi della serie originale, in bianco e nero pubblicata da Cosmo (la vediamo più difficile per Aurea) o a colori pubblicata da Mondadori Comics o da Bao Publishing (volumi deluxe in stile Orfani?);
- una raccolta di tutti gli episodi di Trapassati Inc., la serie scritta da Lorenzo Bartoli per i settimanali Eura. Una riproposta che potrebbe essere un bellissimo modo per omaggiare nuovamente l'autore prematuramente scomparso.

E perché no, a breve potremmo scoprire che John Doe tornerà su più fronti e che quindi almeno un paio di queste ipotesi potrebbero rivelarsi non del tutto sbagliate. Oppure anche altro che non abbiamo qui sviscerato. Oppure potrebbe addirittura trattarsi di notizie sul film di cui si parla da alcuni anni... In effetti, dal suo profilo Facebook lo stesso Recchioni fa sapere che si tratta di "un ritorno articolato in più aspetti".

Di sicuro c'è solo che Recchioni non tornerà a scrivere del Golden Boy, avendoglielo promesso e avendo già ribadito che manterrà l'impegno. Lui l'ha promesso, ma solo lui...
Share on Google Plus

About Redazione ComicsViews

0 commenti:

Posta un commento