Recensione: I Falchi dell’Outremer

Autentico massacro
di Matteo Spadini

I FALCHI DELL'OUTREMER
Autori: Michael Alan Nelson (testi), Damian Couceiro (disegni)
Formato: 96 pagine, b/n, brossurato, 16x21, 3,20 €
Editore: Editoriale Cosmo

I Falchi dell’Outremer è un racconto di Robert E. Howard, il primo dei tre che compongono il ciclo dedicato a Cormac FitzGeoffrey; un crociato di origine gaelico-normanna che è forse un po' la prima incarnazione del più famoso Conan il Cimmero.

È la storia di un uomo senza timore, un guerriero che uccide per le sue cause e che prova un certo gusto nel farlo (non lo nasconde), un vendicatore incosciente che non sa cosa sia la resa. Ed è proprio la vendetta che spinge Cormac nel suo splendido, onnipotente delirio d'acciaio.

L’adattamento a fumetti, curato da Michael Alan Nelson (testi) e Damian Couceiro (disegni), è intenso, veloce e a tratti micidiale; non si perde in chiacchiere inutili - i dialoghi sono fatti per portare avanti la trama - ha un ritmo serrato per tutta la sua durata e ha disegni feroci e senza fronzoli dal terribile fascino.

La versione Cosmo che abbiamo fra le mani, pur avendo perso il colore presente nella versione americana pubblicata da BOOM!, è assolutamente godibile; le tavole, soprattutto quelle con più azione e sangue, non risentono eccessivamente di questa mancanza. L’espressione del volto umano, che sia quello folle e spietato di Cormac o quello sperduto e ansimante dei suoi avversari, è intensa, fredda o più distesa a seconda dei momenti narrativi.

È chiaro che se siete lettori di Howard (e dello stesso Conan), sarete di certo obbligati ad averlo. Se invece non lo siete, ma avete comunque il piacere di leggere fumetti in cui va in scena un autentico massacro, I Falchi è qualcosa che farà molto bene anche a voi.
Share on Google Plus

About Redazione ComicsViews

0 commenti:

Posta un commento