Recensione: Dr. Morgue 2

Un coroner che vi risveglierà
di Alessandro Neri

DR. MORGUE 2
Autori: Rita Porretto e Silvia Mericone (testi), Daniele Statella e Marco Fara (disegni), Marco Morandi e Maria Cancellieri (copertina)
Formato: 96 pagine, b/n, brossurato, 21x16, 2,70 €
Editore: Star Comics

"La morte dentro" è il secondo numero della nuova serie Dr. Morgue. Il nostro coroner preferito, Yoric Malatesta, dovrà scoprire il perché di uno strano suicidio e del ritrovamento dei resti - o avanzi - di un corpo. Questo omone fragile, affetto da sindrome di Asperger, deve trovare un motivo a tutto, la sua particolare razionalità glielo impone, anche quando sarebbe più facile dare la semplice spiegazione che i colleghi si aspettano. E per fortuna che la Polizia di Montreal può contare su di lui: perché, come direbbe qualcun altro, è il migliore in quello che fa, non c'è alcun dubbio. Dimenticate gli asettici e iper-tecnologici coroner e esperti di serie TV come CSI o Bones. Qui abbiamo uno che in apparenza è un tipaccio, ma che in realtà nasconde drammi personali e tante difficoltà, ma anche grande esperienza e preparazione.

Le semi-esordienti Rita Porretto e Silvia Mericone ci hanno davvero stupito creando un personaggio geniale - e al quale ci siamo già affezionati - e, almeno in questi primi due numeri, sono riuscite a costruirgli intorno delle storie molto interessanti che riescono a combinare il giallo classico di investigazione a quello più medico legale, molto di moda in questi ultimi anni. E malgrado il duo artistico Statella-Fara ci sembri meno in forma del solito, siamo ampiamente soddisfatti.

Con un sentimento di inquietidine che raramente abbiamo provato dopo la lettura di un fumetto, riponiamo ben in fondo ad un cassetto un albo che racconta di una delle pulsioni criminali più orribili.
Share on Google Plus

About Redazione ComicsViews

0 commenti:

Posta un commento