Recensione: Davvero 3

La Barbato gioca coi sentimenti
di Giuseppe Nieddu

DAVVERO 3
Autori: Paola Barbato (testi), Damjan Stanich (disegni), Andrea Meloni (copertina)
Formato: 96 pagine, b/n, brossurato, 21x16, 2,90 €
Editore: Star Comics

Il terzo numero di Davvero, "Scherzare col fuoco", parla di violenza, come la stessa autrice spiega nell'introduzione. La violenza non intesa in senso strettamente fisico, bensì in quella che si può ricevere quotidianamente, in modo sibillino, e che ha il suo scopo nel minare l'autostima di una persona. Uno stillicidio che, durante un percorso di crescita, può portare ad un punto di rottura.
Una bella storia, arricchita da un'ottima sceneggiatura, leggera ma allo stesso tempo colma di particolari della vita e del mondo della protagonista e che quindi rende il terzo albo nell'edizione da edicola all'altezza dei due precedenti.

L'albo è arricchito sia da una bellissima copertina bicromatica di Andrea Meloni e dal frontespizio (questa volta ispirato alla serie televisiva Glee) di Fabio Detullio, che dall'ottima matita di Damjan Stanich, disegnatore fondamentale per Davvero, presente sin dalla forma digitale di quest'opera (di fatto, il suo è il design di riferimento per tutti gli altri artisti che lavorano su questo progetto).

Nato, infatti, come web comic, Davvero approda nelle edicole nel dicembre 2012 sotto forma di mensile, ma ora tale progetto diventa bimestrale "per cause esterne alla volontà degli autori". Infatti il numero 4 sarà fruibile in edicola da aprile e, forse, non sarà possibile far vivere in "tempo reale" le vicende di Martina, ragazza cresciuta in una gabbia dorata e catapultata nella vita di tutti i giorni, ma rimane comunque una lettura Adulta per la quale vale la pena di aspettare ogni due mesi.
Share on Google Plus

About Redazione ComicsViews

0 commenti:

Posta un commento