Recensione: Kenichi 1

Nuovo shonen da seguire
di Marco Cubeddu

KENICHI 1
Autore: Syun Matsuena (testi e disegni)
Formato: 192 pagine, b/n, brossurato, 11,5x17,5, 4,20 €
Editore: Planet Manga

Dopo il grande successo in patria arriva anche in Italia Kenichi (ve lo avevamo annunciato alcuni mesi fa). Una della cose che salta subito all'occhio, in questa storia è il protagonista, atipico nel suo genere: scordatevi il classico eroe dei manga di azione, Kenichi è maldestro e bistrattato da tutti e, ovviamente, vorrebbe cambiare la propria vita e non essere più trattato come uno smidollato (appellativo con il quale tutti gli si rivolgono). La via scelta da Kenichi per il suo proposito sarà quella delle arti marziali e proprio queste saranno il legame che lo avvicineranno a Miu, una strana ragazza esperta di arti marziali con l'abitudine di scaraventare via chiunque le si avvicini alle spalle. Proprio grazie all'incontro con la ragazza e all'aiuto da lei ricevuto, Kenichi mostrerà una sempre maggiore determinazione nel voler migliorare sé stesso, ottenendo risultati sorprendenti! Ma questo non è che l'inizio: infatti il nostro "eroe", dopo aver dato prova di sé, attirerà l'attenzione di alcuni poco di buono e sarà costretto a ricorrere all'aiuto dei maestri poco convenzionali del dojo Ryozanpaku! 

La narrazione, classica per un manga di combattimenti, trova i suoi punti di forza proprio nella semplicità della narrazione e nei personaggi, nonché nella scioltezza con cui le situazioni si svolgono intorno ad essi mettendo in risalto, con l'alternarsi di emozionanti combattimenti e  buffissime situazioni, anche la psiche e la crescita dei personaggi. Proprio questo, forse, è uno dei motivi di successo dell'opera che ci pone a contatto con un protagonista "normale", del quale ci sembra quasi di toccare la crescita psicologica dopo ogni vignetta.

Da ultimo, non resta che parlare dei bizzarri maestri del Ryozanpaku, cui Kenichi si rivolgerà per proseguire il cammino nelle arti marziali (e per evitare di essere malnenato dai teppisti che lo hanno preso di mira), i quali guideranno il ragazzo attraverso lezioni di vita e folli allenamenti. Proprio le carismatiche figure dei maestri faranno entrare la storia nel vivo: conosceremo dunque Akisame, Sakaki, Kensei, Apachai, Shigure ed il nonno di Miu, invincibile maestro e capo del dojo Ryozanpaku, i quali assisteranno Kenichi in una escalation di situazioni avvincenti e gag umoristiche che vedranno anche noi, almeno un po', nella parte dei discepoli.

Non resta, dunque, che conoscere di persona il discepolo più forte della storia, la sua amica Miu, i loro maestri e le rocambolesche vicende che li vedranno come protagonisti!
Share on Google Plus

About Redazione ComicsViews

0 commenti:

Posta un commento