Recensione: Topolino 2708

Invasione di Ratatouille
di Michele Miglionico

TOPOLINO 2708
Autori: AA.VV. (testi e disegni)
Formato: 178 pagine, colore, brossurato, 14x18,5, 2,10 €
Editore: Walt Disney Italia

Come se il nuovo film Disney-Pixar avesse bisogno di promozione, questo 2708 è interamente dedicato a Ratatouille: rubriche monotematiche sul film e sui topi, la tavola d'apertura di Silvia Ziche e persino una breve di quattro tavole scritta da Alessandro Sisti, senza dimenticare l'effetto odoroso del logo della copertina (!). Ben altri film Disney avrebbero avuto bisogno di una tale mobilitazione.

Per fortuna qualcos'altro trova spazio. Una pagina è dedicata agli auguri per Rodolfo Cimino e Giorgio Cavazzano, che compiono 80 e 60 anni rispettivamente, e che per festeggiare ci regalano "Zio Paperone, il cuore del mondo e la perfetta letizia". I due artisti sono in ottima forma e si ispirano a vicenda. Cimino ci fa tornare bambini, con i suoi collaudati schemi narrativi e i dialoghi sempre raffinati quanto divertenti; Cavazzano sarebbe il miglior disegnatore Disney anche se lavorasse con un febbrone da cavallo. Auguri a entrambi.

In chiusura, l'ormai abituale storia straniera, "Paperino e il grande Vendicatik" (di Meikle e Andersen), che ha il pregio di contribuire all’effetto nostalgia dei maestri veneziani, mettendo in scena scorrette scaramucce tra Paperino e Qui, Quo e Qua, come usava Carl Barks e come la nuova sensibilità morale impedisce agli autori italiani.

Nel mezzo, piacevoli prove per Marco Bosco, Rudy Salvagnini e Carlo Panaro ai testi, e per Giampaolo Soldati, Giuseppe Facciotto e Alessandro del Conte al tavolo da disegno.
Share on Google Plus

About Redazione ComicsViews

0 commenti:

Posta un commento