Recensione: Saga 3

Saga di vita
di Matteo Spadini

SAGA 3
Autori: Brian K. Vaughan (testi), Fiona Staples (disegni e copertina)
Formato: 152 pagine, colore, brossurato, 15,7x23,6, 14 €
Editore: Bao Publishing

Saga... difficile raccontarla, difficile spiegarne la potenza narrativa, con quella splendida gabbia di eventi che si susseguono.

Saga è la storia d’amore del fumetto del XXI secolo. A narrarcela è una coppia di autori che, siamo sicuri, rivedremo insieme in futuro anche in altre opere. Lui è Brian K. Vaughan (Y - L’ultimo uomo sulla terra), lei Fiona Staples (Mystery Society). Questo, in particolare, è il terzo volume e noi, lo promettiamo, ci impegneremo a non svelarvi quegli episodi che rendono questo numero un piccolo gioiello. Voi, di contro, avete il dovere, se ancora non lo avete fatto, di recuperare i primi due volumi della saga, di stringerli bene fra le vostre braccia e poi di leggerli. Promettete? Bene.

Avevamo lasciato Marko, Alana, la piccola Hazel, lo spettro e Klara nel faro dove abita lo scrittore D. Oswald Heist. La situazione in cui si trovavano era tutt'altro che semplice. Ora, la coppia artistica di Saga ci mette al corrente di ciò che è successo prima di quella situazione, e di ciò che succede in seguito. I Freelancer continuano il loro inseguimento. Gwendolyn vuole vendetta. E la stampa inizia ad interessarsi alla vicenda.

La straordinaria capacità di Brian Vaughan di passare da una scena all'altra è assolutamente evidente in tutto l’arco della storia. La noia non esiste, in Saga. La voglia di proseguire e di scoprire dilaga. Questo, inevitabilmente, assegna un compito arduo a Fiona Staples. Ma la disegnatrice canadese va ben oltre il semplice dovere. La bellezza visiva degli ambienti e la sincerità espressiva dei personaggi ne sono la prova. Davvero folgorante.

Saga è da seguire. Per mille motivi ma soprattutto per uno: Marko (Romeo) e Alana (Giulietta) sono la coppia che per nessuna ragione sarebbe dovuta divenire tale. Dal loro amore è nata Haze, una creatura che, senza dubbio, porterà ulteriore scompiglio nell’universo di Saga.

La domanda è: quanto tempo dovremo aspettare prima di poter mettere le mani sul prossimo volume? Perché, credeteci, ne abbiamo un vitale bisogno.
Share on Google Plus

About Redazione ComicsViews

0 commenti:

Posta un commento