Recensione: Nemrod 9

A Mosca il pericolo cresce sempre più
di Alessandro Neri

NEMROD 9
Autori: Fabio Celoni (testi e copertina), Sergio Gerasi (disegni)
Formato: 96 pagine, b/n, brossurato, 21x16, 2,70 €
Editore: Star Comics

Lasciando Hiram in Siberia tra la vita e la morte accudito da Miriam, la fidanzata che lui ha tradito, Bernard, Yoannes, Paolo e Gloria vanno a Mosca a combattere contro una nuova minaccia. Ma questa è ancora più forte della precedente, è orrore allo stato puro. La squadra dell’ORET dovrà subire nuove perdite.

Con questo numero, il cui titolo “Verrà la morte e avrà i tuoi occhi” è preso in prestito da Cesare Pavese, Fabio Celoni continua a rendere sempre più drammatica e oscura la serie, che all’inizio era più leggera. Questo cambiamento di rotta fa un gran bene a tutta la storia che ne esce così rafforzata, e la qualità cresce di volta in volta. Tanto che a questo punto ci possiamo aspettare un finale col botto. Anche se dopo aver letto l’editoriale di Dario Gulli non è molto corretto parlare di “fine”, visto che il successo di Nemrod è stato tale da spingere la Star Comics a continuare con un’altra mini di 4 numeri e poi partire con una serie vera e propria!

Davvero un bel lavoro artistico da parte di Sergio Gerasi (già visto sul terzo numero di Nemrod, sulle pagine di Lazarus Ledd e presto su quelle di Cornelio) e dello stesso Celoni.

Il prossimo mese ritroviamo ai testi Andrea Aromatico, mancato in questi ultimi due numeri, e Giuseppe De Luca ai disegni.
Share on Google Plus

About Redazione ComicsViews

0 commenti:

Posta un commento