Recensione: Nemrod 8

Finalmente un nemico più forte di Paolo e Hiram
di Alessandro Neri

NEMROD 8
Autori: Fabio Celoni (testi e copertina), Fabiano Ambu (disegni)
Formato: 96 pagine, b/n, brossurato, 16x21, 2,70 €
Editore: Star Comics

Avventura siberiana per Paolo Rodomonti e Hiram Nemi, che ancora una volta devono viaggiare molto lontano per sconfiggere le forze del Male. Stavolta però l’ORET ha sottovalutato il nemico, mandando soltanto i due ragazzi. Infatti Paolo rischia di morire all’inizio, mentre alla fine è Hiram che scatena la fine del mondo, contro sé stesso soprattutto.

Celoni scrive questa storia con grande maestria, come se non avesse fatto altro tutta la vita. Essere un acclamato disegnatore non gli bastava, ormai si afferma pure come sceneggiatore, dopo aver firmato anche il sesto numero di Nemrod. Questa è forse la più bella storia della serie, la più ricca in emozioni, il pathos delle ultime pagine è altissimo. Stupenda, come al solito, la copertina, sempre sua.

Ai disegni troviamo Fabiano Ambu, un altro dei migliori disegnatori del panorama fumettistico italiano (e non è il solo artista nemrodiano a rientrare nella categoria), la cui forza sta nel dinamismo del disegno e nelle espressioni dei personaggi, rese come pochi sanno fare.

Insomma un bel numero, fondamentale per il proseguimento della miniserie del duo Aromatico-Celoni.
Share on Google Plus

About Redazione ComicsViews

0 commenti:

Posta un commento