Recensione: Khor 1

Khor: irritante serie fantasy per la Star
di Roberto Serafinelli

KHOR 1
Autori: Cristiano Spadavecchia e Walter Riccio (testi), Cristiano Spadavecchia, Renato Riccio e Matteo Santaniello (disegni)
Formato: 96 pagine, b/n, brossurato, 16x21, 2,70 €
Editore: Star Comics

Parte col piede sbagliato questa nuova avventura Star. Al contrario di ciò che viene promesso nelle altisonanti parole dell'editoriale ("innovativi", "progetti diversi" e "che non ricalcassero"), questo fumetto è una palese galleria del già visto. Un super muscolosissimo biondo dai capelli lunghi armato di spada deve salvare la sua bella dal mago cattivo che vuole conquistare il mondo. Ad aiutarlo, un nano con l'ascia ed un elfo con l'arco. Dejà vu? Non preoccupatevi, non è l'unico: è solo uno dei tanti. Tra orchi famelici a cavallo di giganteschi cinghiali bardati (!), mappe del mondo in stile Signore degli Anelli e nomi propri che sembrano confermare la regola secondo cui personaggi e luoghi fantasy debbano avere il maggior numero di K ed R possibili, ci si rende subito conto che si ha a che fare con una scopiazzatura, neanche tanto velata, delle opere di Tolkien. Per di più si tratta di materiale di pessima qualità. I dialoghi sembrano presi pari pari dai moderni action movie, nei quali il protagonista ha sempre atteggiamenti da "duro", mentre la trama è pressoché inesistente.

Un pensierino va anche ai disegni, decisamente apprezzabili di per sé, ma penalizzati da una sceneggiatura quanto più confusionaria possibile. Spesso e volentieri il lettore è costretto a riletture di pagine intere, a causa di vignette caotiche e poco coerenti con lo stile utilizzato nei box precedenti. Da evitare.
Share on Google Plus

About Redazione ComicsViews

0 commenti:

Posta un commento