Recensione: High School Musical 5

Cavalcando l'onda
di Michele Miglionico

HIGH SCHOOL MUSICAL 5
Autori: Suzanne Harper (soggetto), Alessandro Ferrari (sceneggiatura), GG Studio (disegni e colori)
Formato: 42 pagine, colori, spillato, 21x28, 1,90 €
Editore: Walt Disney Italia

High School Musical verrà ricordato come uno dei franchise di maggior successo degli ultimi dieci anni: da due film tv (e un terzo in preparazione), sono scaturiti libri, spettacoli, videogame e merchandising di ogni genere. La Disney, fiera del suo irripetibile fenomeno mediatico, non poteva esimersi dal cavarne ogni possibile centesimo. Perché non un fumetto? Dal numero precedente della "rivista ufficiale", ne è infatti cominciata la serializzazione.

Puntualizziamo un dettaglio: gran parte della foliazione di questa pubblicazione è occupata da rubriche in topic, dedicate al target su cui è ritagliato il prodotto. Per ovvi motivi, ci dedicheremo solo alle sedici tavole di arte sequenziale che si fanno spazio tra i consigli per la manicure e le pubblicità.
Si tratta della seconda puntata di una storyline concepita, evidentemente, dalla casa madre, e ambientata tra i primi due film della saga: una semplice variazione sul tema. Essendo la filiale italiana la referente mondiale per la creazione di fumetti Disney, è nostrano il team a cui è stata affidata la realizzazione concreta.

A sorpresa, la parte grafica non è a opera di artisti affermati della nostra scuola o a esordienti dell'Accademia Disney (come per progetti di questo tipo, vedi I Pirati dei Caraibi), ma è realizzata dal napoletano GG Studio, covo di giovani talenti che si sono dedicati in passato a produzioni per un pubblico molto più adulto. Ad ogni modo, se la Disney cercava illustratori d'impatto, ha giocato bene le sue carte. Le matite di Vincenzo Cucca sono precise e fedeli, anche se avrebbero fatto miglior figura con un'inchiostrazione tradizionale, anziché computerizzata. Photoshop la fa da padrone, con colori sgargianti e un'insolita direzione della fotografia. 

Considerando il rapporto qualità/prezzo, da comprare a figlie e nipotine per iniziarle subdolamente al fumetto "realistico".
Share on Google Plus

About Redazione ComicsViews

0 commenti:

Posta un commento