Recensione: Dylan Dog 265

Tre assassini per una ragazza
di Davide Paolino

DYLAN DOG 265
Autori: Pasquale Ruju (testi), Corrado Roi (disegni), Angelo Stano (copertina)
Formato: 96 pagine, b/n, brossurato, 16x21, 2,70 €
Editore: Sergio Bonelli Editore

Inizio autunno con Ruju per Dylan Dog. Dopo lo Speciale annuale, il numero di ottobre vede ancora la firma di uno dei sceneggiatori più prolifici dell’Indagatore dell’incubo coadiuvato da uno dei disegnatori più amati, unione che in passato a dato vita a piccoli capolavori ma, che questo mese, non mantiene le aspettative.

“Reincarnazioni” è una storia veloce, eccessivamente veloce. Si entra in un tutt’uno con gli assassini fin dalle prime pagine con i chiaro-scuri (o talvolta gli scuri-scuri) di Roi, ma la storia non regge. Il colpevole è facile da individuare e il ritmo dato all’albo non ci permette neanche di affezionarci all’ultima cliente di Dylan che le pagine da leggere sono terminate. E la sensazione è che sia un albo dimenticabile in poco tempo.

Copertina di Stano carina. Dylan nella sua posa caratteristica è sempre una scelta azzeccata. Piccola nota per i colori della testata: l’unione verde-bianco non si era mai vista ma fa la sua figura. Appuntamento al mese prossimo con un’avventura cinese per il nostro Dylan.
Share on Google Plus

About Redazione ComicsViews

0 commenti:

Posta un commento