Recensione: Conte de fées à l'Elysée

Regalo di matrimonio per Sarkozy
di Alessandro Neri

CONTE DE FEES A L’ELYSEE
Autore: Jul (testi e disegni)
Formato: 64 pagine, colore, cartonato, 15x123, 7,50 €
Editore: Vent des Savanes / Charlie Hebdo

Ovviamente i disegni erano già pronti, una parte è già stata pubblicata negli ultimi mesi sul quotidiano francese Charlie Hebdo. Anche la pubblicazione era già programmata. Certo è che non si tratta solo di un bel colpo di fortuna per autore e casa editrice: il fatto che la coppia Nikolas Sarkozy-Carla Bruni abbia deciso di sposarsi proprio in questi giorni, visto che tutti gli scommettitori da toto-matrimonio erano sicuri che sarebbe accaduto all’inizio di febbraio. In ogni caso, un autore e un editore di fumetti non sono mai stati così vicini temporalmente all’attualità. La BD sul successore di Chirac ritrae la vita della coppia presidenziale da Parigi a Sharm El Sheik, tra jet-set e amici politici poco frequentabili (uno su tutti il Colonnello Gheddafi).

C’è da sottolineare il fatto che Sarkozy sia già, suo malgrado, una vera star del fumetto francese: La Face Karchée de Sarkozy, fumetto a metà tra comico e fantascienza uscito durante la campagna elettorale, ha fatto il botto con 200.000 copie andate a ruba! Bonne fête Nicolas, uscito tre mesi fa in concomitanza con la festa di San Nicola e sempre di Jul (in collaborazione con altri autori), ha venduto 30.000 album. Altre decine di fumetti umoristici su Sarkozy e altri personaggi politici sono usciti nell’ultimo anno e si sono venduti come panini.

Jul è di una verve comica eccezionale, la sua è una satira sottile e molto pungente, il disegno stilizzato è chiaro e di facile lettura. Ha vinto il Prix Goscinny per Le Guide du Moutard, e ha pubblicato altre raccolte di vignette di humour sulla politica, come Il Faut Tuer José Bové (il famoso falciatore di campi OGM). Bel regalo di matrimonio al Presidente e alla Prémière Dame, ma dubitiamo che fosse nella lista di nozze...
Share on Google Plus

About Redazione ComicsViews

0 commenti:

Posta un commento